Confguide | Le Confguide di Ascom Bologna “Ambasciatori della Biodiversità”
ConfGuide è federazione leader nella rappresentanza del sistema guide turistiche, ambientali e accompagnatori turistici, sinonimo di qualità e professionalità.
confguide, confguide nazionale, guide turistiche, guide turistiche certificate, guide turistiche abilitate
22101
single,single-post,postid-22101,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
foto di gruppo

Le Confguide di Ascom Bologna “Ambasciatori della Biodiversità”

TERMINATA LA FORMAZIONE DEGLI “AMBASCIATORI DELLA BIODIVERSITÀ”
Le guide qualificate condurranno i visitatori a conoscere e sperimentare la meraviglia della biodiversità italiana nel Parco dell’agroalimentare più grande del mondo, che aprirà il prossimo 15 novembre a Bologna.
Per organizzare e gestire le visite guidate al Parco, FICO Eataly World e Confcommercio Ascom Bologna hanno dato seguito all’intesa siglata nel luglio scorso, dopo il primo step che riguardava la selezione di un gruppo qualificato di guide turistiche, scelte tra gli associati Ascom.
Conclusasi prima dell’estate la selezione delle figure più idonee, è iniziata il 25 settembre scorso la formazione di 46 guide su tutto ciò che FICO offrirà ai visitatori di ogni età e di tutto il mondo che arriveranno a conoscere e sperimentare le eccellenze dell’agroalimentare italiano.
Al termine di un intenso percorso formativo, conclusosi il 3 Ottobre e certificato da Randstad, partner del progetto per la formazione, le figure formate sono diventate pertanto “Ambasciatori della Biodiversità” , pronti a raccontare il parco, facendo vivere ai visitatori una esperienza unica e ricca di contenuti  dall’apertura, il 15 Novembre.
“Saremo impegnati a fianco di FICO per rafforzare sempre di più il rapporto sinergico con la città – dichiara Giancarlo Tonelli Direttore Generale di Confcommercio Ascom Bologna – affinché i visitatori del Parco non partano senza aver apprezzato anche le eccellenze storiche ed artistiche di Bologna, oltre che le numerose occasioni di shopping che offre ma anche viceversa, chi arriverà a Bologna per un congresso o un weekend leisure non potrà rinunciare ad una esperienza unica al mondo come quella offerta dal Parco”.
“Ringrazio Confcommercio Ascom Bologna che ogni giorno ci dimostra fiducia proponendoci ad attrattori turistici di primario livello. Questo Parco è una sfida mondiale per Bologna.  Come Federazione di guide e accompagnatori turistici sono anni che lavoriamo con la ferma volontà di metterci a servizio e portare la nostra esperienza all’interno del Parco. L’esclusiva è quindi un traguardo veramente prestigioso ed importante. I nostri Ambasciatori della biodiversità saranno le c.d. padrone di casa che apriranno le porte di FICO al mondo, trasmettendo, oltre alla conoscenza enogastronomica, storica, culturale, soprattutto la “grande bellezza” del saper vivere dell’Italia e, in particolare, della nostra Bologna metropolitana” spiega Paola Balestra Presidente Confguide Confcommercio Ascom Boogna.
Con gli Ambasciatori della Biodiversità, i visitatori di FICO potranno infatti godere di percorsi della durata di circa un’ora e mezza, prenotabili all’info point dell’ingresso ma anche on line, suddivisi in diverse tematiche. Il primo percorso proposto è il “FICO Gran Tour”, che introduce ai valori e le attrattive dell’unico parco al mondo dedicato alla biodiversità del cibo italiano. Altri percorsi che saranno attivati dopo l’apertura, includeranno la scoperta delle 200 animali presenti nel parco e dei 2000 cultivar vegetali, la conoscenza sulle diverse filiere alimentari in tutti i suoi passaggi, e come dalla materia prima si arriva al prodotto finito, nonché la possibilità di scoprire insieme agli Ambasciatori la maestria di 40 diversi laboratori di produzione delle eccellenze agroalimentari italiane.
“Gli Ambasciatori della Biodiversità – sottolinea l’amministratore delegato del Parco, Tiziana Primori – saranno la voce di FICO per i visitatori di tutto il mondo, con competenze sulle filiere del cibo italiano e sulle bellezze di Bologna e dell’Italia. La Fabbrica Italiana Contadina vuole essere un assaggio del nostro Paese e un polo di grande richiamo per tutti i visitatori, consentendo di partire alla scoperta del nostro splendido territorio. La collaborazione con Ascom proseguirà ora proprio in questa direzione”.
Elena Bondavalli, responsabile del progetto formativo per Eataly World, aggiunge: “Tutte le guide Ascom hanno mostrato da subito grande entusiasmo ed interesse per questo percorso formativo, che le ha portate a conoscere il significato di FICO dalla viva voce dei nostri operatori: imprenditori di tutta Italia che hanno raccontato di sé e del loro prodotto, della loro storia e soprattutto della loro passione, la stessa che hanno trasmesso ai nostri Ambasciatori della Biodiversità che, ne siamo certi, saranno in grado di portare all’interno dei loro tour”

No Comments

Post a Comment