Confguide | Taranto:Turismo, riunione a Palazzo di Città. Confguide: «si punti sulla qualità dei servizi»
ConfGuide è federazione leader nella rappresentanza del sistema guide turistiche, ambientali e accompagnatori turistici, sinonimo di qualità e professionalità.
confguide, confguide nazionale, guide turistiche, guide turistiche certificate, guide turistiche abilitate
21426
single,single-post,postid-21426,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Taranto Palazzo di Città

Taranto:Turismo, riunione a Palazzo di Città. Confguide: «si punti sulla qualità dei servizi»

Si è svolto a Palazzo di Città l’incontro istituzionale tra Confguide, associazione di categoria delle guide e accompagnatori turistici in seno a Confcommercio Taranto, e l’Amministrazione comunale.

 

All’incontro hanno preso parte il presidente e il vice presidente di Confguide Taranto, Giovanni Colonna e Luca Adamo, e l’assessore comunale al turismo, Cosimo Ianne. Centrale la discussione intorno alle effettive strategie di sviluppo turistico della città che non possono prescindere dal ruolo delle guide e degli accompagnatori turistici e da valori di legalità. L’incontro odierno è il risultato dell’attenzione che l’Amministrazione del comune capoluogo ha inteso riservare a Confguide Taranto, dopo che l’associazione di categoria ha rappresentato la grave situazione delle professioni turistiche a Taranto.
Da diverso tempo, ormai, le guide turistiche lamentano e documentano quotidianamente la presenza sul territorio di una massiccia attività svolta da operatori abusivi. Un fenomeno che, associato a quello dell’abusivismo anche in altri settori commerciali, mortifica i professionisti, scoraggia l’attività d’impresa, penalizza il mercato e l’occupazione.
«Siamo capillarmente presenti sul territorio – hanno dichiarato i rappresentanti di Confguide – monitorando giornalmente i tour, gli ingressi presso gli attrattori turistici, la promozione svolta sui canali social. Questo osservatorio documenta una realtà davvero sconcertante, che coinvolge tutti i luoghi d’interesse turistico, ovunque caratterizzato da un atteggiamento arrogante e strafottente degli abusivi, che finora hanno agito nella presunzione di restare impuniti. Un fenomeno che può essere contrastato assicurando un’adeguata azione di vigilanza e gli opportuni controlli da parte degli enti preposti».
Un appello immediatamente recepito dall’Amministrazione comunale che assicura di attivarsi in merito e al quale si aggiunge nel breve l’attivazione da parte di Confguide Taranto di un numero verde antiabusivismo a servizio della comunità locale e dei turisti.
«Riconosciamo strategico il ruolo e l’impegno di Confguide – ha dichiarato l’assessore Ianne – che diventa anche per l’Amministrazione comunale un punto di riferimento e un interlocutore privilegiato per la condivisione e strutturazione delle politiche turistiche della città, sostenendo fattivamente la qualificazione di questo settore nel quale si nutrono forti aspettative per il futuro».

No Comments

Post a Comment