Tavolo permanente per i lavoratori della cultura, presente anche Confguide - Confguide
Paola Migliosi, presidente di Confguide, ha chiesto ufficialmente di partecipare al Tavolo permanente istituito dal recente D.M. 51/2021 per esaminare problematiche e iniziative riguardanti la tutela dei lavoratori negli Istituti e nei luoghi della cultura.
confguide
22466
post-template-default,single,single-post,postid-22466,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Tavolo permanente per i lavoratori della cultura, presente anche Confguide

A seguito dell’emergenza da Covid-19, è stato attivato presso il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo il Tavolo permanente per i lavoratori negli istituti e nei luoghi della cultura con il compito di esaminare le problematiche connesse all’emergenza epidemiologica e valutare l’adozione di iniziative per fronteggiare danni diretti e indiretti, con particolare riguardo alla tutela dei lavoratori.

Paola Migliosi, presidente di Confguide, il 28 gennaio 2021 ha presentato la richiesta di partecipazione a questo importante spazio istituzionale auspicando, tra le altre cose, il riconoscimento della dignità di guide e accompagnatori turistici, professioni che hanno subito un duro colpo a causa delle restrizioni istituite per fronteggiare il Coronavirus.

“Come Confguide – scrive la presidente Migliosi – riteniamo sia necessario portare il nostro contributo per individuare soluzioni che vadano verso la ripresa dell’attività e il riconoscimento della dignità di guide e accompagnatori turistici, professionisti del turismo e della cultura che nell’attuale situazione di crisi, rischiano altrimenti di scomparire, con grave perdita di capitale umano e competenze. Auspichiamo, infine, che i musei possano tornare a restare aperti, ove possibile, durante i fine settimana quando per le guide turistiche potrebbe presentarsi l’opportunità di svolgere qualche visita guidata, nel rispetto delle restrizioni previste per il livello di rischio della singola Regione e dei protocolli di sicurezza stabiliti per l’attività al loro interno”.

Confguide costituisce il sistema di rappresentanza unitario nazionale delle guide turistiche, guide ambientali e accompagnatori turistici che si riconoscono nei valori del mercato e della concorrenza, della responsabilità sociale dell’attività d’impresa e del servizio reso ai cittadini, ai consumatori e agli utenti. Confguide è l’organismo di riferimento nel quale i singoli professionisti afferenti al settore del turismo, attraverso il sistema delle Confcommercio territoriali, possono unire le forze e vedere riconosciuti la qualità e il valore del proprio lavoro a beneficio dell’immagine dell’Italia stessa.

No Comments

Post a Comment