Confguide | Web Press – Guida Viaggi
ConfGuide è federazione leader nella rappresentanza del sistema guide turistiche, ambientali e accompagnatori turistici, sinonimo di qualità e professionalità.
confguide, confguide nazionale, guide turistiche, guide turistiche certificate, guide turistiche abilitate
20693
single,single-post,postid-20693,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Web Press – Guida Viaggi

Guide turistiche, nove su dieci sono italiane

11/02/2016 14:20
A dirlo la ricerca commissionata da Confguide a Isnart

Sono italiane 9 su 10 le guide turistiche che operano nel nostro Paese, hanno un’età media tra i 31 e 50 anni, l’83,5% ha un alto livello di preparazione culturale di base, con lauree in discipline inerenti la conservazione e la tutela dei beni culturali, in storia dell’arte e l’archeologia o le lingue straniere; quattro guide su 10 hanno anche altre abilitazioni professionali. Sono alcuni dei risultati dell’indagine commissionata da Confguide, sindacato nato nel 2013 in seno a Confcommercio, a Isnart.  

L’80% associa la qualifica di accompagnatore turistico, mentre l’11,8% è anche direttore tecnico di agenzia di viaggi e il 10,6% è guida ambientale o escursionistica. Ne consegue che le guide turistiche italiane sono in grado di soddisfare, attraverso le loro competenze specifiche, le richieste e le esigenze di una utenza di turisti e visitatori sempre più variegata, esigente ed attenta a temi diversi e spesso nuovi. L’utenza è composta principalmente da adulti tra i 41 ed i 60 anni, soprattutto gruppi di turisti organizzati (65,4%), seguiti dalle scolaresche (38,4%), dalle famiglie (23,9%) e dai gruppi di amici o parenti (21,7%). Sei guide turistiche italiane su 10 lavorano prevalentemente con stranieri; a rivolgersi a loro sono soprattutto i turisti provenienti dagli Stati Uniti (per il 47,3% delle guide che hanno clientela straniera), seguiti dai tedeschi (25,6%), dai francesi (23,3%) e dai britannici (22%). Ma anche i nostri connazionali non rinunciano a una visita accompagnata: per il 37,7% delle guide turistiche abilitate al servizio la clientela italiana prevalente arriva da altre regioni rispetto a quelle in cui ha luogo la visita, mentre per il 25,3% il target è interno alla regione e per il 14,5% è locale.

I principali committenti sono le agenzie di viaggi (indicate dal 55,7% delle guide) e i t.o. (39,7%), seguiti dalle associazioni culturali (27,7%) e dalle scuole (25,1%), mentre la richiesta arriva da clientela privata per il 24% delle guide e da enti pubblici per il 6,3%. I servizi più frequentemente svolti sono quelli squisitamente “culturali”, cioè visite guidate o tour all’interno di musei, mostre temporanee, siti monumentali e archeologici (72,3% delle guide), mentre il 20,5% lavora soprattutto con passeggiate e tour turistici in esterna e il 2,9% è specializzato anche in tour a carattere religioso. Una parte delle guide intervistate (1,8%) è specializzata nell’effettuazione di percorsi naturalistici e, soprattutto, enogastronomici.

– See more at: http://www.guidaviaggi.it/notizie/176984/guide#sthash.eqLfhZv4.dpuf

No Comments

Post a Comment