Confguide | Legislazione
ConfGuide è federazione leader nella rappresentanza del sistema guide turistiche, ambientali e accompagnatori turistici, sinonimo di qualità e professionalità.
confguide, confguide nazionale, guide turistiche, guide turistiche certificate, guide turistiche abilitate
18421
page,page-id-18421,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Gazzetta Ufficiale 1
Il Decreto Ministeriale sui “Requisiti” è stato pubblicato in G.U.

Il tanto atteso DM Franceschini sui “Requisiti” per l’accesso all’attività della Guida Turistica è stato pubblicato, in data 26 Febbraio 2016, sulla Gazzetta Ufficiale.

Decorrono quindi da quella data i 12 mesi di tempo, dati alle Regioni, per adeguare la situazione delle guide già abilitate che quelle che stanno facendo il corso di formazione per accedere all’attività.

Le regioni, pertanto, decideranno in maniera autonoma, quale strada percorrere. Speriamo che si mettano in contatto con le Associazioni di categoria prima di prendere delle decisioni che potrebbero provocare lo scontento, il malumore o anche reazioni di tipo legale da parte delle Guide Turistiche.

GAZZETTA UFFICIALE
Legge Nazionale 97/2013

Art. 3 Disposizioni relative alla libera prestazione e all’esercizio stabile dell’attivita’ di guida turistica da parte di cittadini dell’Unione europea. Caso EU Pilot 4277/12/MARK.

1. L’abilitazione alla professione di guida turistica e’ valida su tutto il territorio nazionale. Ai fini dell’esercizio stabile in Italia dell’attivita’ di guida turistica, il riconoscimento ai sensi del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, della qualifica professionale conseguita da un cittadino dell’Unione europea in un altro Stato membro ha efficacia su tutto il territorio nazionale. 2. Fermo restando quanto previsto dal decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, i cittadini dell’Unione europea abilitati allo svolgimento dell’attivita’ di guida turistica nell’ambito dell’ordinamento giuridico di un altro Stato membro operano in regime di libera prestazione dei servizi senza necessita’ di alcuna autorizzazione ne’ abilitazione, sia essa generale o specifica. 3. Con decreto del Ministro dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, sentita la Conferenza unificata, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono individuati i siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico per i quali occorre una specifica abilitazione.

          Note all'art. 3: 
              - Il  decreto  legislativo  9  novembre  2007,  n.  206
          (Attuazione  della   direttiva   2005/36/CE   relativa   al
          riconoscimento  delle  qualifiche  professionali,   nonche'
          della  direttiva   2006/100/CE   che   adegua   determinate
          direttive sulla libera circolazione delle persone a seguito
          dell'adesione di Bulgaria e Romania)  e'  pubblicato  nella
          Gazzetta Ufficiale 9 novembre 2007, n. 261, S.O.
MiBACT